Trading CFD: vantaggi del mercato azionario

Cosa serve per fare trading CFD

Il trading online consente di fare un’esperienza di investimento completa in quanto può avere ad oggetto tutti i mercati tradizionali: valute con il forex, indici, materie prime, ma anche il mercato azionario, in questo caso attraverso i CFD, Contract for Difference o contratti per differenza. Investire nel mercato azionario con i CFD ha delle peculiarità e dei vantaggi, ecco quali sono.

Differenze trading CFD e mercato azionario tradizionale

Versatilità in un mercato accessibile a tutti

Nel mercato tradizionale, nel caso in cui si voglia investire in azioni è necessario comprare un pacchetto azionario, il cui ammontare è stabilito dalla società, questo richiede un esborso in denaro notevole, fattore che rende questo settore esclusivo in quanto non tutti possono accedervi.

In secondo luogo quando si compra un pacchetto azionario solitamente non ci si libera dello stesso in breve tempo, questo implica che per un periodo medio-lungo una parte dei fondi resta bloccata e non può essere usata per altri investimenti.

Queste caratteristiche non si trovano nel trading CFD, ciò perché essendo contratti per differenza, non occorre comprare il pacchetto azionario, semplicemente si fanno previsioni sull’andamento del valore delle azioni su cui si investe.

Questo permette a tutti di investire, anche a coloro che hanno risorse limitate in quanto si possono usare anche pochi euro, ovviamente il guadagno, ma anche le eventuali perdite, saranno proporzionali a quanto investito. Questa non è l’unica differenza in quanto facendo trading CFD è possibile aprire e chiudere posizioni in un breve lasso di tempo, anche minuti, questo permette di movimentare le somme ed avere sempre i soldi disponibili in breve tempo senza dover immobilizzare parte del proprio patrimonio mobiliare.

Cosa serve per fare trading CFD
Cosa serve per fare trading CFD

Fare trading CFD è molto semplice in quanto non occorre recarsi in banca o cercare un intermediario finanziario che prende commissioni elevate, basta collegarsi ad internet e registrarsi sulla piattaforma di un broker.

La semplicità non implica deregolamentazione e quindi ampia possibilità di essere truffati in quanto, nonostante sia un mercato accessibile in rete, è regolamentato con normative severe che assicurano trasparenza e sicurezza ai trader.

Chi vuole investire in CFD può scegliere tra numerosi intermediari e deve fare attenzione a scegliere un broker che indichi chiaramente sul sito il numero della licenza ottenuta e l’autorità che l’ha rilasciata. Nella scelta occorre anche valutare cosa mette a disposizione il broker, sono da preferire gli intermediari che prevedono piattaforme di facile uso e altamente ricettive e quindi in grado di eseguire in breve tempo gli ordini immessi in modo che il trader possa avere concretamente il risultato voluto.

Vista la continua oscillazione dei valori delle azioni, è opportuno porre attenzione ad usare broker che offrono aggiornamenti in tempo reale, in modo da poter investire in modo consapevole. Infine, nella scelta non si può tralasciare un’analisi dei conti disponibili, infatti vi sono broker che permettono di fare trading CFD anche versando somme non elevate, ad esempio 100 euro, in questo modo anche chi non ha molte risorse può avere un’esperienza completa.

Occorre ricordare che pur investendo poco è possibile avere soddisfazioni economiche grazie al rapporto di leva che moltiplica il risultato degli investimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TrackBack URL

http://www.naturaexplorer.it/mercati-economici/trading-cfd-vantaggi-mercato-azionario.php/trackback

PAGE TOP